Illuminare una camera è del tutto equivalente ad illuminare un soggiorno: l’obiettivo a cui si tende è sempre quello di conferire all’ambiente un’atmosfera che, al calar del sole, sia estremamente rilassante. Per realizzare questo effetto occorre prevedere diversi sistemi d’illuminazione.

Se ti stai chiedendo come fare, non avere paura… Ora scoprirai tutto!

Qualità, non solo quantità!…per l’illuminazione di una camera da letto moderna

Ricordo un caldo agosto di qualche anno fa… Tutti erano in ferie, ma io mi trovavo ancora in cantiere assieme ad ed altri tecnici.

Uno di loro si trovava all’interno di un grande ambiente della casa che doveva poi essere adibito a camera e, senza nemmeno chiedermi cosa avessi in mente per l’illuminazione di quello spazio, aveva proceduto a tracciare il suo “progetto” illuminotecnico.

Non appena mi resi conto di quanto era successo alle mie spalle, gli chiesi di illustrarmi la sua idea…

Allora… Qui c’è un applique, qua una plafoniera; da questa parte metto questo, dall’altra metto quello…” e così via…

Certo in questo modo la stanza era provvista di una quantità di luce corretta in termini di lumen… ma questa sua idea non si adattava minimamente al progetto architettonico che avevo previsto per l’ambiente.

Ed è proprio qui che tutti sbagliano.

Innanzitutto l’errore più grande è quello di procedere alla previsione di un certo impianto elettrico e di un certo tipo di illuminazione senza avere la minima idea dell’organizzazione dell’ambiente.

Il secondo grande errore è quello di considerare l’illuminazione solo in termini di potenza ed intensità della luce.

L’illuminazione di una camera è data piuttosto dalla sensibilità e dall’atmosfera creata dalle fonti luminose.

Cercai di spiegargli tutto ciò, ma lui, da mero tecnico della luce, rimase della sua idea.

Decisi allora di proporgli una scommessa…

Come andò a finire?! Lo scoprirai fra poco…

I segreti per l’illuminazione di una camera da letto moderna

Vorrei ora spiegarti i passi che seguo personalmente per progettare l’illuminazione di una casa moderna e di uno degli ambienti più importanti della casa, la camera da letto appunto…

Quando mi ritrovo a pensare a come arredare una camera da letto, l’illuminazione è uno dei fattori fondamentali che faccio entrare in gioco alla pari dell’arredamento.

Per me infatti l’illuminazione è una cosa fondamentale: ogni ambiente deve essere illuminato in modo corretto affinché possa trasformarsi, con il calare della luce naturale, in un’oasi di serenità caratterizzata da un’atmosfera unica.

Sono convinto che un progetto di qualità debba funzionare tanto di giorno quanto di notte; e il segreto per raggiungere questo risultato non sta affatto nel pensare alla luce artificiale semplicemente in termini di potenza e quantità di lumen.

Il vero segreto per una corretta illuminazione di una camera da letto moderna è invece una sapiente modulazione dei vari tipi di luce artificiale nell’ambiente.

È un po’ come fare una dieta… Ragionare sempre in termini numerici è sì corretto, ma certamente un dato piano con determinati alimenti non è adattabile a tutti e di certo, risulterà non personalizzato.

Alla base di una dieta di successo vi è invece la conoscenza dei macronutrienti (carboidrati, proteine e grassi) che, combinati tra loro in modo flessibile, porterà sicuramente ad un risultato efficace e duraturo.

Nel nostro caso i macronutrienti sono costituiti dalle varie tipologie di illuminazione artificiale disponibili per illuminare tutti gli ambienti, tra cui appunto la camera da letto.

Scopriamole insieme…

Illuminazione generale

La prima cosa da sapere per creare una giusta illuminazione delle camere moderne è che occorre prevedere nell’ambiente delle fonti luminose che illuminano lo spazio in modo piuttosto generalizzato.

Per ottenere questo risultato risulta molto utile l’utilizzo di faretti incassati nel controsoffitto oppure il binario con faretti orientabili.

Illuminazione per le camere da letto moderne

Queste due soluzioni permettono di illuminare una camera da letto moderna in modo corretto in base all’arredo previsto nell’ambiente e consentono al tempo stesso di mettere in risalto determinati punti della camera, i suoi punti focali, mantenendo volutamente più in ombra aree meno significative del locale.

Solo con questa piccola accortezza si passa da una luce generale piatta, che illumina in maniera univoca tutto l’ambiente, ad un’illuminazione della camera, gerarchizzata in base alle caratteristiche proprie dello spazio progettato.

Ma non basta….

Illuminazione puntuale

Ciò che però poi determina la differenza tra un’illuminazione di una camera moderna ben studiata e un’illuminazione che crea emozione è la presenza di una o più luci puntuali.

Le luci puntuali non sono altro che l’insieme delle luci che, di intensità minore, si aggiungono alle fonti luminose dell’illuminazione generale andando a creare atmosfere particolari.

illuminazione camera da letto

Attraverso questa categoria di luci è possibile dare un supporto specifico ad alcune funzioni rilassando al tempo stesso la vista, come ad esempio una lampada per la lettura sul comodino, una striscia led dietro la testata del letto ecc…

Prima di andare a mostrarti come procedere praticamente ad illuminare una camera da letto, vorrei mostrarti gli errori più comuni che si commettono in questo ambiente in modo che tu non abbia più alcun dubbio sulla strada da seguire.

Gli errori più comuni nell’illuminazione della camera da letto

Quando si progetta l’illuminazione di una camera da letto moderna vedo spesso fare molti errori.

I più comuni sono proprio i seguenti:

Luce unica a centro stanza

Questo è l’errore più comune in assoluto: posizionare una sola fonte luminosa al centro dell’ambiente non illuminerà mai correttamente la stanza.

Se ti trovi in questa situazione potresti comunque rimediare a questo errore sostituendo la plafoniera con un binario con faretti orientabili: in questo modo potrai direzionare i faretti verso zone specifiche della camera creando un’illuminazione generale gerarchizzata.

Ti basterà poi aggiungere alcune lampade da terra e/o da tavolo su madie e comodini per risolvere buona parte dell’errore iniziale.

Ma non c’è solo questo…

Presenza di molte luci dirette

Un altro errore molto comune nella progettazione dell’illuminazione delle camere moderne è l’utilizzo di diverse luci dirette.

La luce diretta (la classica luce di una lampadina non schermata!) tende ad abbagliare, pertanto esagerare con questa tipologia di luci è decisamente sbagliato in un luogo in cui ci si dovrebbe invece rilassare.

Illuminazione camera

Per evitare questo spiacevole fenomeno occorre cercare di schermare le lampade che troviamo all’interno della stanza con paralumi.

La soluzione migliore rimane comunque la previsione, in fase di progettazione, di un adeguato sistema di illuminazione con le giuste schermature.

Luci fredde

Ultimo grande errore molto comune nell’illuminazione di una camera da letto moderna è l’utilizzo di luci fredde.

Per luci fredde si intendono tutte le fonti luminose con temperatura di luce superiore ai 3000 K.

Illuminazione di una camera da letto

Le luci fredde sono luci “impersonali”, utilizzate in luoghi sterili come ad esempio le sale operatorie nelle quali si necessita di alti livelli di luminosità che non alterino la percezione dei colori.

In camera da letto dobbiamo invece creare un’atmosfera idonea al rilassamento e pertanto le luci da preferirsi sono quelle di tonalità calda.

Ma ora veniamo a noi…

Vuoi progettare la camera dei tuoi sogni?

Chiedi un nostro consulto

Come illuminare una camera da letto moderna passo per passo

A questo punto vorrei rispondere in modo dettagliato alla domanda: “come posso illuminare una camera da letto moderna?” descrivendoti passo per passo il metodo che andrebbe seguito (e che io personalmente seguo sempre) nella progettazione dell’illuminazione di una camera.

La parete dietro al letto

Quando devo arredare una camera da letto moderna parto sempre da quella che definisco la parte più importante: la parete dietro la testata del letto.

Questa parete viene spesso dimenticata da molti dei miei colleghi, ma lo è forse ancor di più da parte degli illuminotecnici.

camera moderna

La parete dietro la testata del letto andrebbe invece valorizzata architettonicamente in quanto è proprio su di essa che si gioca la buona riuscita di una camera da letto.

Una soluzione che reputo sempre molto valida è quella di prevedere e progettare una boiserie moderna come testata del letto e incassare al suo interno una striscia led che illumini la parete verso l’alto: in questo modo oltre ad un’illuminazione puntuale capace di valorizzare l’intera parete, si avrà un’illuminazione indiretta sul letto stesso, molto utile per la lettura.

I comodini

Sui comodini si osserva sempre la presenza di una lampada da tavolo appoggiata in un suo angolo.

Nonostante questa soluzione sia comunque valida, esistono però alcune alternative che permettono di non occupare spazio sui comodini che spesso è ridotto ed è forse più utile per consentire di posare un libro, gli occhiali e oggetti vari.

Queste alternative sono costituite da semplici lampade da terra poste accanto al comodino o da lampade a sospensione al di sopra degli stessi.

Se la testata del letto viene progettata, le classiche lampade da comodino possono anche essere sostituite da piccole applique ai lati del letto (in questo caso però occorre prestare molta attenzione ad individuare dei modelli molto discreti!).

Bagno in camera

Nel caso in cui nella camera da letto moderna sia presente anche un bagno privato (magari suddiviso dalla camera con una bella vetrata), è bene prestare una particolare attenzione all’illuminazione di questo ambiente.

bagno in camera con il vetro

Attraverso alcuni accorgimenti l’illuminazione del bagno sarà del tutto adeguata: proprio come visto per la camera da letto, anche nel bagno occorre prevedere una luce generale e una o più luci d’atmosfera, che possono essere preferite in momenti particolari come quello di un bagno rilassante nella vasca.

Occorre però prestare attenzione al fatto che la luce generale del bagno in camera non entri in contrasto con quella già presente in camera: l’obiettivo è infatti quello di creare un ambiente unitario, sia dal punto di vista architettonico che dell’illuminazione.

Armadi e cabine armadio

Che si tratti di un semplice elemento contenitivo o un vero e proprio ambiente, in entrambi i casi l’illuminazione deve essere ben studiata.

Sia gli armadi che le cabine armadio devono essere infatti illuminate in modo adeguato per poter consentire di individuare facilmente abiti e accessori senza affaticare la vista.

Nel caso di un semplice armadio la luce da preferire è quella interna al mobile stesso, incassando delle strisce led su ciascuna mensola o lungo l’altezza dell’anta.

illuminazione della cabina armadio

Nel caso in cui si abbia una camera da letto con cabina armadio occorre prestare maggiore attenzione in quanto la cabina armadio corrisponde ad un vero e proprio ambiente.

La soluzione è pertanto trattare l’illuminazione della cabina armadio come quella di tutti gli altri ambienti, prevedendo una luce generale realizzata da faretti o binari con faretti orientabili e affiancando ad essi luci puntuali in punti ben specifici, come strisce led sulle mensole come visto per gli armadi.

Unica nota: scegliere una luce più fredda rispetto al resto della camera, ovvero una luce di gradazione da 4000 K affinché la luce stessa non alteri il colore dei vestiti.

Tutti i segreti dell’architetto sull’illuminazione delle camere da letto moderne

In questo articolo hai scoperto come illuminare correttamente una camera da letto moderna capendo i due tipi di luce da utilizzare, gli errori da non commettere e in che modo illuminare ogni parte dell’ambiente.

Sembrerà forse un po’ difficile, ma questo metodo è applicabile ovunque: che si tratti di un appartamento moderno, un rustico, un appartamento in montagna, una casa con il soppalco, una mansarda o un attico, i passaggi che ho condiviso con te per illuminare la camera da letto sono sempre validi.

Illuminazione camera da letto moderna

La stessa procedura è applicabile anche nel momento in cui ci si appresta ad arredare una cameretta.

Presta però molta attenzione ai materiali e ai colori presenti nella camera da letto, in quanto essi possono alterare la cromia della luce e di conseguenza anche la percezione degli ambienti, soprattutto nelle case piccole moderne.

Un’ultima cosa prima di salutarci…

Cerca se possibile di preferire sistemi di illuminazione con intensità regolabile attraverso la scelta di sistemi DALI o dimmerabili: credimi, questo dettaglio può davvero fare la differenza.

Un abbraccio

Christian

pinterest assonometria

Christian Tezza fondatore di assonometria

Christian Tezza

Sono un architetto e Interior designer, fondatore di ASSONOMETRIA™, che dedica tutta la sua attenzione alle persone e a come vivono le loro case, cercando di progettare abitazioni uniche e senza tempo.

Sono stato intervistato e menzionato da diversi blog di settore e sono giudice per una piattaforma di concorsi di architettura.

A fine 2020 il nostro progetto Minicasa Z è stato selezionato tra i migliori 1000 progetti di architettura dell’anno.