Vuoi arredare un bagno moderno ma non sai esattamente da dove cominciare?

Bene… sei nel posto giusto!

In questo articolo voglio condividere con te i miei personali consigli da architetto su come arredare un bagno da sogno in casa tua, facendoti dimenticare per sempre spazi angusti e mal progettati.

In queste righe troverai una guida con tutto ciò che dovresti sapere prima di metterti a realizzare il tuo bagno moderno affinché esso sia unico ed inimitabile!

Iniziamo?

Quando arredare un bagno diventa un problema

Nella mia professione quotidiana mi imbatto prevalentemente in ristrutturazioni di abitazioni nelle quali chi è passato prima di me progettando la casa o l’appartamento sembrava avesse avuto delle fette di prosciutto sugli occhi nel momento in cui si era ritrovato a progettare il bagno.

Non sto affatto scherzando!

Il più delle volte capito in bagni decisamente troppo piccoli e mal pensati, dove il concetto di benessere personale non è mai preso in considerazione.

Come arredare un bagno

La doccia molto spesso è relegata in un angolino dietro la porta, i sanitari molte volte sono in posizioni del tutto scorrette (ho persino trovato un bidet disposto perpendicolarmente ad un wc con un incastro davvero improponibile!) e così via…

Proprio per questo motivo mi sono deciso a scrivere questo articolo che spero possa essere d’aiuto a tutti coloro che devono rimettere mano al bagno.

Un ambiente della casa tanto importante quanto sottovalutato, partendo proprio dalle problematiche più diffuse che lo riguardano…

Le problematiche più diffuse sul bagno

Bagno Piccolo

Uno dei problemi più diffusi relativo al bagno riguarda la sua dimensione.

Troppo spesso infatti, essendo considerato dai più un semplice locale di servizio, il bagno presenta dimensioni estremamente ridotte.

Nonostante le dimensioni però, è possibile ricavare un bagno dignitoso e confortevole anche in un ambiente molto piccolo…. E il trucco (se così vogliamo chiamarlo) è molto semplice: inserirvi il minimo indispensabile!

Sono quindi da prevedere almeno un lavabo, un wc ed una doccia ad angolo (a meno che non si tratti di un bagno giorno); se lo spazio lo consente è possibile inserire anche il bidet che tuttavia può essere integrato con il vaso per risparmiare spazio.

Se il tuo desiderio è sempre stato quello di possedere una bella vasca da bagno ma il tuo bagno è troppo piccolo per accoglierne una, valuta la possibilità di installare una vasca freestanding in camera da letto: al giorno d’oggi è diffusa e fotografata!

Rivestimenti per un bagno moderno

Ulteriore stratagemma per bagni piccoli riguarda la scelta delle tonalità utilizzate.

In questi casi sono infatti da prediligere colorazioni o materiali dalle tinte chiare e neutre in grado di ampliare visivamente lo spazio e renderlo più arioso.

In ultimo, un piccolo segreto: sfrutta la capacità di un grande specchio di riflettere le pareti in modo tale da “raddoppiare” lo spazio ingannando l’occhio.

Lo specchio non deve per forza essere a tutta parete: è sufficiente uno specchio di dimensione superiore allo standard e proporzionato alla parete o uno specchio alto appoggiato a pavimento accanto al lavabo per ottenere uno splendido effetto.

Docce con finestra

Alcune volte, in bagni di dimensioni piuttosto ridotte, è possibile trovare una doccia con finestra al suo interno.

Spesso la gente pensa che questa sia una soluzione problematica, ma la verità è che, se ben pensata, questo espediente può davvero risultare un valore aggiunto.

docce con finestra

Innanzitutto infatti questa soluzione permette di spostare la doccia dal triste angolo dove spesso è relegata o incastrata per lasciarle, solitamente tutta la profondità dell’ambiente bagno stesso.

Inoltre consente di rendere tutto il bagno molto più luminoso garantendo al tempo stesso, con le dovute attenzioni, una perfetta privacy e la massima durabilità del serramento.

Come arredare un bagno con la lavatrice

Una problematica molto comune soprattutto agli appartamenti è quella della lavatrice (o peggio ancora, della combinazione lavatrice + asciugatrice) in bagno per mancanza di un vero e proprio ambiente destinato a lavanderia.

Molto spesso ci si ritrova così la lavatrice in un angolo dell’ambiente bagno, magari con accanto il cesto dei panni sporchi, che certo non aiutano all’ordine ed alla sensazione di benessere.

Ma attraverso la realizzazione di un arredamento su misura in grado di integrare gli elettrodomestici con il resto dell’arredo del bagno questo problema può essere brillantemente superato.

Lavatrice in bagno

Ovviamente gli elettrodomestici possono essere posizionati anche in un bagno secondario o in armadiature poste in corridoio o in un ripostiglio.

Ma se la loro unica collocazione è proprio il bagno principale, è possibile progettare su misura un mobile a colonna o da sotto lavabo capace di accogliere (e nascondere!) questi elettrodomestici creando inoltre ulteriore spazio contenitivo.

Il segreto è sempre l’idea che sta dietro al progetto, mai la spesa…

Parquet in bagno

Alcuni pensano che il parquet in bagno in un bagno moderno sia del tutto da evitare per paura che esso non sopporti l’ambiente umido e si degradi con molta facilità, ma non è così.

Se mi segui da un po’ ormai saprai che quando progetto case o attici moderni prevedo sempre un’unica pavimentazione per tutta la casa in modo tale che ci sia la massima continuità tra gli ambienti; e molto spesso la pavimentazione è proprio in legno naturale.

Al giorno d’oggi infatti i parquet in commercio hanno una qualità superiore rispetto a quella di qualche decina di anni fa e sono sottoposti a trattamenti protettivi in grado di renderli molto resistenti pur non alterandone l’aspetto.

bagni moderni con la vasca

Nel caso in cui infatti un pavimento in legno si bagni, non si corre pericolo di rovinarlo se lo si asciuga, come un qualsiasi altro pavimento, in tempi ragionevoli.

Se inoltre nel tempo di utilizzo della doccia si utilizza un tappetino su cui appoggiare i piedi bagnati una volta usciti, il problema è veramente inesistente.

L’unico momento in cui il parquet potrebbe gonfiarsi è quando si lascia penetrare per diverso tempo (ma parliamo di molte ore!) enormi quantità di acqua.

Ma è un’eventualità molto remota…e, per sicurezza, si potrebbe pensare di chiudere il circuito del bagno quando si parte per qualche giorno levandosi qualsiasi dubbio…

Bagno con vasca o doccia?

Un problema molto comune quando ci si appresta ad arredare un bagno è quello relativo alla scelta tra doccia o vasca da bagno: anche se sembra una decisione facile, per alcuni può risultare molto difficile.

Il mio consiglio è senz’altro quello di prevedere in primo luogo una doccia, in quanto è una soluzione molto più pratica e veloce rispetto alla vasca da bagno.

vasca in legno

Ma poi, se le dimensioni del bagno lo permettono, è possibile valutare anche l’inserimento di una vasca.

Unica eccezione a questa “regola” sono gli ambienti bassi, come ad esempio le case con il soppalco o le mansarde, dove non sempre l’altezza consente l’inserimento di una doccia e pertanto è necessario preferire una bella vasca moderna.

I rivestimenti di un bagno moderno

Una problematica consueta riguarda anche i possibili rivestimenti per un bagno moderno

Al giorno d’oggi infatti le alternative sono molte e differenti fra loro.

Vediamo insieme quelli che ritengo essere i rivestimenti migliori per un bagno moderno:

Piastrelle ceramiche

Le classiche ceramiche non spariranno mai.

Oggigiorno le aziende si sono adeguate al mercato realizzando ceramiche di diversi formati, dalle più piccole alle più grandi in grado di rivestire un’intera parete con pochissime lastre.

bagno in resina moderno

Proprio queste ultime sono perfette per un bagno moderno in quanto con le loro diverse finiture riescono ad occupare in modo discreto ed elegante le pareti riducendo al minimo il numero delle fastidiose fughe.

Bagno senza piastrelle

Un bagno senza piastrelle è una delle prime varianti al rivestimento di un bagno moderno, forse anche la più gettonata.

Per realizzare un bagno senza piastrelle che presenti tuttavia le pareti protette dall’acqua si utilizzano finiture liquide di pochi millimetri che vengono stese sulle pareti (ed anche a terra).

A mio avviso questa soluzione è in grado di rendere il bagno un ambiente ancor più salubre e pulito e facilita oltremodo una sua eventuale ristrutturazione.

resina in bagno

Tra le migliori alternative alle piastrelle vi sono:

  • Resina
  • Microcemento
  • Smalto

A queste occorre aggiungere la carta da parati per bagno, la quale è capace di rivestire completamente un bagno (sì, anche all’interno della doccia!) a patto che, a mio avviso, si scelgano motivi semplici e poco invasivi.

Bagno con mosaico

Un’ottima soluzione come rivestimento di un bagno moderno è inoltre una scelta che va in direzione opposta a quella della ceramica di grande formato.

Ovviamente questo tipo di rivestimento ligneo non può essere utilizzato all’interno della doccia, ma è perfetto per il resto del bagno dove la presenza di acqua è molto più limitata.

Ma non è tutto…

Boiserie moderne

Alternativa molto ricercata per il rivestimento di un bagno moderno è invece quella della boiserie moderna.

Si tratta cioè di un rivestimento in legno trattato dalle finiture superficiali più disparate in grado di proteggere parti delle pareti dell’ambiente bagno.

boiserie in bagno

Utilizzare infatti un mosaico, o addirittura un micromosaico, può rendere le pareti del tuo bagno uniche ed estremamente eleganti.

Devi progettare un bagno stupendo?

Chiedi un nostro progetto

I colori dei bagni moderni

Un’ulteriore problematica legata alla realizzazione di un bagno moderno è quella relativa ai suoi colori, o meglio tonalità.

Solitamente un bagno moderno, alla pari di ogni casa moderna, possiede la caratteristica di essere molto luminoso.

Per questo motivo è molto frequente vedere immagini di bagni bianchi o comunque estremamente chiari, dove tutto questo candore viene scaldato dalla presenza di legno naturale per la realizzazione di mobili ed elementi d’arredo.

bagno mansarda

Nonostante il bianco e le tonalità chiare siano le più gettonate, è comunque frequente vedere bagni moderni parzialmente o totalmente dipinti con tonalità più decise, come ad esempio il blu o il verde, oppure con le diverse sfumature di grigio fino ad arrivare ai bagni neri, sinonimo di eleganza assoluta.

bagno nero

Insomma, le tonalità tra cui scegliere sono davvero tantissime, ma la cosa fondamentale per individuarne una corretta rimane sempre quella di considerare il progetto della casa nella sua completezza, in modo tale che il bagno sia perfettamente in sintonia con le scelte fatte nel resto degli ambienti.

Arredo bagno: tutte le possibilità

Per arredare un bagno moderno in modo corretto occorre sempre porre molta attenzione anche all’arredo bagno; il solo rivestimento delle pareti non risolve tutti i problemi!

Vorrei quindi elencarti ora, per ciascun elemento d’arredo, tutte le possibilità che hai a disposizione.

Ovviamente mi è difficile indicarti la scelta più corretta per il tuo singolo caso, ma ricorda che puoi sempre chiedere una consulenza personalizzata per risolvere qualsiasi tuo dubbio.

Ma veniamo a noi…

Lavabo

Esistono quattro tipologie di lavabo:

  • Sospeso
  • In appoggio
  • Integrato (ovvero a filo piano)
  • Da terra
Tipologie di lavabo

I lavabi sospesi sono elementi semplici appesi direttamente alla parete senza bisogno di alcun altro supporto.

Il lavabo in appoggio è costituito solitamente da una vaschetta che, poggiato su di un piano o di un mobile contenitore, risulta emergere dal mobile sottostante.

Il lavabo integrato è invece ricavato all’interno dell’altezza del mobile contenitore (con ante o cassetti) e si presenta quindi a filo del piano del contenitore stesso.

I lavabi da terra infine, chiamati anche freestanding, sono invece costituiti da un elemento monolitico (il lavabo appunto) che poggia direttamente a terra.

La scelta di una di queste tipologie è sicuramente legata al singolo progetto che, con le sue specifiche necessità, determina la preferenza di una soluzione piuttosto che di un’altra.

Sanitari

I sanitari invece si distinguono essenzialmente in due categorie in base al loro tipo di appoggio rispetto alla pavimentazione.

  • A terra
  • Sospesi

L’offerta ad oggi presente sul mercato è estremamente ampia in quanto vengono proposte, per ciascuna delle due categorie, centinaia di modelli dalle forme più diverse, da quelle più squadrate a quelle più tondeggianti.

La scelta di una delle due tipologie è determinante in fase progettuale in quanto esse presentano due modalità di scarico differenti: i sanitari sospesi richiedono infatti la predisposizione di un apposito modulo a parete in grado di sostenerli e necessitano di uno scarico proprio a parete, mentre i sanitari a terra necessitano uno scarico a pavimento.

A mio avviso i sanitari sospesi sono da preferirsi in quanto consentono una miglior pulizia della pavimentazione dell’ambiente e inoltre donano un senso di leggerezza all’insieme.

Un altro elemento che mi sento di consigliarvi è il vaso senza brida, ovvero quella cornice superiore lievemente sporgente da cui fuoriesce l’acqua dello sciacquone.

Questa tipologia di sanitari consente un’estrema facilità di pulizia e pertanto un’igiene superiore.

Doccia e vasca

Le possibilità di scelta tra doccia e vasca sono pressoché infinite in quanto sul mercato esistono centinaia di modelli disponibili.

Oltre ai molteplici modelli già disponibili in commercio, è possibile realizzare docce o vasche su misura e pertanto adattarle alle specifiche esigenze del cantiere.

Il mio consiglio è quello di optare per la doccia, estremamente più comoda e veloce della vasca, realizzando il piatto doccia a filo pavimento per non creare un inciampo e un box in cristallo trasparente o opalino (a seconda del tuo desiderio di privacy).

finestra nella doccia

Se invece non vuoi rinunciare alla vasca, il mio consiglio è quello di preferire un modello freestanding con o senza piedini in modo da poterla posizionare liberamente nel tuo bagno.

bagni con la vasca

Bagno in camera

Ormai il bagno in camera è un must, un desiderio molto diffuso che ricorda le soluzioni alberghiere.

Ogni qual volta mi si presenta la possibilità di progettare una camera da letto di ampie dimensioni, prevedo sempre un bagno privato in camera in modo tale da garantire un comfort elevato.

bagno in camera da letto

Molto spesso però, il desiderio di realizzare un bagno in camera è talmente forte che lo si persegue nonostante non vi siano le condizioni adeguate, facendo sì che poi questi bagni diventino poco più che piccoli ripostigli ciechi.

Si dovrebbe infatti valutare sempre attentamente l’effettiva fattibilità di un bagno privato in camera per evitare soluzioni rattoppate e poco fruibili.

Personalmente quando mi ritrovo in fase di progetto, studio attentamente come disporre gli ambienti e come relazionarli tra loro e, nel caso in cui le aperture disponibili non mi permettono di dedicare una finestra al bagno, cerco di realizzare un bagno in camera con la vetrata in modo che questa garantisca all’ambiente un buon livello di illuminazione naturale.

bagno in camera con vetrata

Questa soluzione consente al tempo stesso di mettere i due ambienti in stretta relazione visiva, donando all’insieme un senso di pulizia, luminosità ed ariosità.

Illuminazione di un bagno moderno

Illuminare correttamente un bagno moderno è fondamentale.

L’illuminazione dell’ambiente risulta essere parte integrante del progetto generale del bagno stesso e, se studiata in modo non adeguato, rischia di compromettere il risultato finale.

Le cose fondamentali cui prestare attenzione sono tuttavia molto semplici.

Illuminazione del bagno moderno

Occorre infatti pensare come prima cosa ad una luce generale che illumini il bagno in modo complessivo; questa illuminazione può essere realizzata con dei faretti singoli a soffitto o su binario o mediante delle strisce led.

A questa luce va poi affiancata una luce puntuale in corrispondenza di ogni specchio in modo tale da garantire una corretta illuminazione del volto evitando spiacevoli ombre riportate (molto fastidiose sia per le donne durante la pulizia del viso o il trucco quanto per gli uomini durante la rasatura).

Spazio al relax

Una considerazione molto importante da fare quando si parla di bagni moderni è quella legata strettamente al benessere della persona.

È necessario cioè prevedere un bagno completo di tutti gli elementi (magari anche la vasca!) per rendere l’esperienza personale del tutto confortevole, ma, se lo spazio lo permette, potrebbe risultare estremamente interessante prevedere anche un piccolo spazio dedicato esclusivamente al relax.

Sauna in casa

Una piccola spa in casa con sauna o bagno turco, magari ricavate in un ambiente separato o in un secondo bagno, risultano innalzare notevolmente la sensazione di benessere dell’individuo in casa propria.

Questo spazio potrebbe risultare anche il luogo adeguato in cui inserire la vasca da bagno in modo da garantire un’esperienza unica di relax e benessere all’interno della casa.

Ultimi consigli da architetto su come arredare un bagno moderno

In questo articolo hai letto brevemente tutto ciò che serve per iniziare a pensare a come arredare un bagno moderno: dal problema del rivestimento, al colore delle pareti, ai sanitari, al dilemma doccia o vasca, alla lavatrice, alla finestra in doccia fino alla pavimentazione.

Ti ho anche illustrato come innalzare il livello di benessere con un bagno in camera o un piccolo spazio di relax, senza tralasciare l’aspetto fondamentale dell’illuminazione.

Rivestimento per bagni moderni

L’unica cosa di cui non ti ho parlato sono gli accessori per il bagno e gli eventuali termoarredi.

L’unico consiglio che posso darti da architetto relativamente a questi elementi è di sceglierli in modo tale che questi rispecchino al meglio il progetto generale del bagno, le sue tonalità ed i suoi materiali.

Alla base di ogni buon ambiente (che risulti bello e funzionale) vi è sempre un progetto studiato, ricordalo!

Con questo ti ho detto veramente tutto!

Un abbraccio

Christian

pinterest assonometria

Christian Tezza fondatore di assonometria

Christian Tezza

Sono un architetto e Interior designer, fondatore di ASSONOMETRIA™, che dedica tutta la sua attenzione alle persone e a come vivono le loro case, cercando di progettare abitazioni uniche e senza tempo.

Sono stato intervistato e menzionato da diversi blog di settore e sono giudice per una piattaforma di concorsi di architettura.

A fine 2020 il nostro progetto Minicasa Z è stato selezionato tra i migliori 1000 progetti di architettura dell’anno.