“Scusa Christian, come si possono ottenere splendide case con soppalco?

Quali sono le altezze regolamentari da rispettare?

Come posso realizzare un soppalco?

Che funzioni posso prevedere sul soppalco?”

Molte volte mi sono state rivolte queste domande e ogni volta rispondo sempre la stessa cosa: dipende.

Dipende da cosa?

Innanzitutto dipende dal caso specifico, ovvero dal tipo di casa con soppalco che si riesce a realizzare nel tuo immobile.

Ma senz’altro si possono trovare delle costanti in tutte le case con soppalco.

Quali sono?

Scoprile ora…

casa con soppalco

Nonostante l’obiettivo fosse per entrambi chiaro e semplice, ovvero realizzare una di quelle case con soppalco stupende, la sua progettazione ed esecuzione ci mise di fronte ad innumerevoli problematiche: normativa specifica, vincoli, misure minime da rispettare, migliori materiali e tecnologie da utilizzare e molto altro…

Ma sarà stato davvero semplice?

L’avremo scoperto alla fine.

Progettare una casa con soppalco. Si, ma come?

Realizzare una casa con soppalco è molto complesso, quasi quanto arredare una mansarda: occorre infatti essere in grado di considerare diversi fattori, nonché gli immancabili imprevisti di cantiere.

Ma si può senz’altro partire con il piede giusto considerando, fin dalla fase di progettazione, tre fondamentali caratteristiche che una casa con soppalco deve avere.

Altezza minima delle aree a soppalco

Le altezze minime da osservare nelle aree a soppalco vengono definite dai regolamenti edilizi e di igiene che purtroppo, in Italia, variano da comune a comune…

Ma solitamente una “regola” da architetto è quella di poter cominciare a considerare la possibilità di realizzare un soppalco quando ci si trova davanti ad un ambiente con un’altezza di almeno 4,5 m (da pavimento a soffitto).

In alcune situazioni tuttavia (come in montagna o all’interno dei centri storici) si possono considerare anche altezze inferiori per poter realizzare una casa con soppalco.

Superficie massima di un soppalco

Ebbene sì: la normativa italiana non consente di realizzare una casa con soppalco occupando con quest’ultimo tutta la superficie che desideriamo.

Mi spiego meglio.

La superficie massima di un soppalco corrisponde ad un terzo della superficie del pavimento disponibile prima dell’intervento.

È come tagliare il solaio in tre fette e tenerne solo una.

Se ad esempio ci troviamo di fronte ad un ambiente molto alto di 30 mq, è possibile realizzare una porzione soppalcata per una superficie massima di 10 mq.

Solo in via del tutto eccezionale (ovvero nel caso in cui l’altezza dei locali sopra e sotto la zona soppalcata supera i 2,2 m) è possibile arrivare a realizzare un soppalco con un’estensione pari alla metà di quella dell’ambiente originario.

Superficie finestrata minima

Ultima (ma non per importanza) caratteristica da considerare quando ci si appresta a realizzare una casa con soppalco è la superficie finestrata minima.

Con la creazione di un soppalco infatti si incrementano la superficie abitabile, nonché i locali, e questo rende necessario aumentare anche la superficie finestrata in modo da garantire una corretta aerazione ed illuminazione di ciascun ambiente, anche nel caso in cui si realizzi una casa con soppalco open space.

Secondo la normativa italiana infatti in ogni ambiente deve essere garantita una superficie finestrata pari ad almeno un ottavo della superficie di pavimento dell’ambiente stesso; in parole povere occorre che la superficie dell’ambiente sia al massimo pari ad 8 volte quella di tutte le superfici finestrate presenti nell’ambiente stesso.

Questo rapporto minimo tra superfici finestrate e superficie del locale può assumere valori diversi in caso di ristrutturazioni o interventi in centri storici, valori comunque definiti di volta in volta da ciascun comune.

Ma c’è di più…

Tre buoni motivi per realizzare una casa con soppalco

Realizzare una casa con soppalco significa, per molte persone, realizzare un sogno.

Godere infatti di un ambiente che si apre direttamente su di una stanza più ampia è una cosa stupenda e, se vogliamo, romantica.

Se però hai ancora dei dubbi, di seguito ti riporto i 3 principali motivi per i quali vivere in una casa con soppalco risulta meraviglioso.

Le case con soppalco hanno più spazio

Elemento quasi banale, ma di certo non indifferente, è appunto l’aumento di superficie.

Realizzando un soppalco si aumenta infatti la superficie abitabile della casa, arrivando, in alcune particolari occasioni, a creare quasi un secondo appartamento soppalcato.

Nonostante la realizzazione di un soppalco consenta di aumentare la superficie abitabile, molto spesso gli ambienti risultano comunque abbastanza compatti.

Cerca quindi di evitare di frammentare ulteriormente gli spazi e di prediligere un ambiente giorno unico con cucina e soggiorno open space e la zona notte soppalcata di su esso, scegliendo di arredare una cucina sotto il soppalco magari con una cucina senza pensili o una cucina ad isola, preferendo tonalità chiare e neutre (realizzando ad esempio una cucina bianca o grigia, ma senz’altro non nera).

Se ti stai comunque chiedendo come poter arredare il soggiorno, o anche un soggiorno piccolo, dai un’occhiata a quanto ho scritto in precedenza.

Tocco da maestro in caso di ambienti open space con soppalco è la realizzazione di un soggiorno con camino che, oltre ad allietare con tepore le tue serate autunnali ed invernali, donerà unitarietà all’ambiente e sarà godibile alla vista anche dal soppalco.

Le case con soppalco valgono di più

Conseguenza dell’aumento della superficie abitabile con la realizzazione del soppalco è l’innalzamento del valore dell’immobile.

La creazione di un soppalco all’interno di un ambiente di adeguata altezza è infatti paragonabile ad un ampliamento della casa e pertanto, in caso di successiva vendita, il valore della casa con soppalco sarà sicuramente superiore a quello che la casa aveva prima della sua realizzazione.

E non temere: la differenza di valore determinata dalla creazione del soppalco, sarà nettamente superiore ai costi richiesti dalla sua realizzazione!

Inoltre le case con soppalco risultano molto più appetibili sul mercato rispetto a delle case tradizionali della stessa metratura: infatti, chi non ne vorrebbe una?

Le case con soppalco sono uniche

Caratteristica sicuramente più importante delle case con soppalco è la loro unicità.

Poter infatti godere di uno spazio in affaccio sull’ambiente sottostante a tutt’altezza è qualcosa di estremamente raro ed unico.

Se a questa peculiare caratteristica si sposa la scelta di un arredo moderno ed elegante, la casa con soppalco diventerà il nido che ognuno di noi sogna per poter far vivere e crescere la propria famiglia, il luogo ideale in cui trascorrere il proprio tempo e rigenerarsi dalle fatiche quotidiane.

Devi progettare un soppalco per la tua casa moderna?

Chiedi informazioni gratuitamente per ottenere la nostra consulenza!

I migliori materiali per realizzare case con soppalco (+ un segreto)

Scegliere il materiale più adatto alla realizzazione di un soppalco è come scegliere il gusto di un gelato: ne hai a disposizione alcuni, ma devi sceglierne solo uno.

La scelta del corretto materiale con cui realizzare il soppalco è sì tecnica (e da essa derivano determinati tempi di realizzazione, nonché diverse resistenze), ma soprattutto architettonica, determinando un preciso risultato estetico e percettivo.

Vediamo i materiali…

Case con soppalco in legno

Un soppalco in legno è pratico e veloce da realizzare dal punto di vista tecnico nonché stupendo dal punto di vista estetico.

Il calore del legno è infatti qualcosa di unico, in grado di rendere ancora più piacevole la vista del soppalco.
Le caratteristiche meccaniche e fisiche del legno inoltre lo rendono inoltre estremamente flessibile e leggero (requisito, quest’ultimo, molto importante quando ci si trova ad intervenire su di una struttura ormai datata e “stanca”).

L’utilizzo del legno consente inoltre di limitare al massimo gli spessori (la struttura portante può coincidere direttamente con il pavimento) ed è pertanto un’ottima scelta in caso di altezze piuttosto ridotte (in questo caso si dovranno cercare soluzioni alternative per la realizzazione degli impianti, facendoli ad esempio passare in contropareti perimetrali o in elementi d’arredo, come le boiserie moderne).

L’unica “pecca” determinata dalla scelta del legno come materiale per la realizzazione del soppalco è il fatto che questo tenderà a vibrare leggermente (cosa del tutto normale in quanto il legno è appunto un materiale flessibile) e, magari, a scricchiolare appena.

Case con soppalco in muratura

Realizzare un soppalco in muratura significa sostanzialmente aggiungere un nuovo piano all’abitazione.

Solitamente si persegue scelta quando le altezze degli ambienti sono molto generose; in tal caso al solaio viene inoltre affiancata la realizzazione di un apposito strato di massetto in cui far passare tutti gli impianti e sul quale viene poi posato il pavimento che più si adatta all’ambiente.

Con questa soluzione tecnica si evitano del tutto gli eventuali scricchiolii e le vibrazioni caratteristiche di un soppalco in legno, ma con essa si realizzano soppalchi molto pesanti, che possono gravare negativamente sulla struttura della casa, ed indubbiamente di spessore molto elevato.

Case con soppalco in metallo

La realizzazione di un soppalco in metallo risulta essere una alternativa paragonabile a quella del soppalco in legno.

Infatti un soppalco in metallo viene realizzato con la stessa modalità di quello in legno ma a questo materiale viene appunto sostituito il metallo.

Come per il legno inoltre, la scelta di una struttura in metallo consente una grande velocità di esecuzione ed installazione in quanto questa può essere in parte prefabbricata e premontata in officina (al contrario di una struttura tradizionale che richiede che tutti i passaggi siano eseguiti in opera).

Nonostante la sua facilità esecutiva, la soluzione con struttura in metallo richiede un’attenzione esecutiva maggiore rispetto a quella con struttura in legno in quanto il dettaglio estetico deve essere studiato in maniera più approfondita per evitare la realizzazione di soluzioni troppo industriali che possono ricordare un soppalco da officina (cosa che, per un’abitazione moderna ed elegante, non è proprio il caso…).

Il segreto per realizzare le case con soppalco

Quando ci si appresta a realizzare una casa con un soppalco spesso si decide di utilizzare un unico materiale: ma il vero segreto è utilizzarli insieme in modo da sfruttare al meglio le potenzialità di ciascuno di essi.

camera soppalcata

La combinazione delle diverse tecniche costruttive permetterà infatti di risolvere tutti i problemi legati alla realizzazione ed allo stesso tempo di rendere l’ambiente unico.

Occorre però prestare estrema attenzione alla progettazione di un soppalco in quanto il tutto va progettato nei minimi dettagli, tra cui anche il modo in cui salire e scendere dal soppalco…

La corretta scala per un soppalco: una scelta difficile

La scelta e progettazione di una scala è sempre qualcosa di molto difficile; nel caso di una casa con soppalco, lo è ancora di più.

Vediamo perché…

Quando si decide di realizzare un soppalco in una casa esistente lo si fa innanzitutto per poterne aumentare la superficie abitabile e pertanto lo spazio a disposizione.

Questo implica che, una volta realizzato il soppalco per ottenere superficie aggiuntiva, occorre realizzare una scala che ne occupi il meno possibile e che sia in una posizione corretta rispetto al resto dell’ambiente.

scala soppalco

Quando ci si appresta quindi alla scelta e progettazione della scala che porta al soppalco, occorre prestare molta attenzione allo spazio che essa occuperà nell’ambiente, anche in relazione a porte e finestre.

Il mio consiglio è quello di approcciarsi con una mente molto aperta a tutte le tipologie di scala in quanto quella corretta per il tuo soppalco può assumere forme del tutto particolari e, perché no, racchiudere in sé diverse funzioni.

Un soppalco per diversi ambienti

Sono sicuro che alla domanda “che ambiente posso prevedere sul soppalco?” la maggior parte delle persone risponderebbe: la camera da letto!

Ma io personalmente sono convinto che il soppalco sia un luogo che si adatta benissimo anche ad altre funzioni.

Scopriamolo insieme…

Camera da letto soppalcata

Come accennato, la scelta di portare la camera da letto sul soppalco è di sicuro la più comune.

Ma ovviamente anche questa scelta richiede molte attenzioni in fase di progettazione, soprattutto per quanto riguarda le altezze.

Quando ci si ritrova ad arredare una camera da letto su di un soppalco occorre cercare di posizionare il letto nella parte più alta e comoda della stanza per evitare spiacevoli inconvenienti al risveglio (un mal di testa da capocciata non è mai piacevole!).

camera con soppalco

Nelle porzioni in cui l’altezza non è del tutto adeguata, puoi scegliere di posizionare gli armadi e i contenitori o, se lo spazio lo permette, di realizzare una cabina armadio, magari evitando di confinarla in muri a tutt’altezza in modo tale da riuscire sempre e comunque a godere di una vista unitaria del soppalco e della copertura.

Sempre se la superficie del soppalco è adeguata, alla tua camera con cabina armadio puoi pensare di affiancare un bagno in camera magari lasciando a vista la vasca da bagno, realizzando quindi una splendida camera da letto con vasca.

P.s. come finitura prediligi un bagno senza piastrelle. Risolverà tutti i problemi di irregolarità delle ceramiche.

Relax sul soppalco

Prevedere l’ambiente del soggiorno sul soppalco è una cosa da evitare: il soggiorno è infatti l’ambiente che sempre deve accogliere chi entra in una casa e pertanto non può essere trasferito su un soppalco…

casa con soppalco a vista

Però nulla vieta di utilizzare il soppalco per realizzare uno spazio privato in cui rilassarsi con divani o poltrone, un luogo da dedicare alla lettura, alla vista di un film, alla meditazione o, perché no, al fitness con magari un bagno turco in casa e molto altro.

Ufficio sul soppalco

Scegliere di portare l’ambiente del lavoro sul soppalco corrisponde esattamente al contrario del relax.

ufficio sul soppalco

Ma il soppalco si presta benissimo anche a questo ambiente e consente di essere studiato per potervi posizionare un comodo ufficio, luminoso e di gran respiro; di certo questa soluzione consente di ricavare un luogo da dedicare al lavoro senza occupare un’intera stanza.

Posizionare l’ambiente dedicato ad ufficio sopra il soppalco ti consente inoltre di poter avere tutti gli altri ambienti della casa sullo stesso livello, limitando quindi i disagi dovuti ad un frequente spostamento tra di essi.

Stanza giochi sul soppalco

Un ultimo (ma interessantissimo) ambiente da poter prevedere su di un soppalco è quello dedicato alle attività dei più piccoli: in questo caso il soppalco diventerebbe la stanza dei giochi dei bimbi, un luogo alternativo alla cameretta che sia piacevole, luminoso ed ampio in cui i piccoli possono trascorrere il loro tempo libero.

case con soppalco in legno

In questo caso arredare il soppalco richiede le stesse attenzioni dedicate all’arredo di una cameretta.

Non pensi che sarebbe stupendo poter dedicare tanto ai nostri figli?

La mia opinione di architetto sulle case con soppalco

Come avrai sicuramente capito dalla lettura dell’articolo, la realizzazione di una casa con soppalco è assai impegnativa, a partire dalla normativa specifica e dalla scelta dei materiali.

Ma senz’altro poter godere di un soppalco da dedicare a varie attività tra cui anche il lavoro, il tempo libero tuo o dei tuoi figli, ripaga abbondantemente di tutte le fatiche.

E un’ultima cosa…la più importante.

Realizzare una casa con soppalco cambia radicalmente l’immagine della tua casa.

Ma non è solo l’immagine che cambia.

La realizzazione di un soppalco in un ambiente infatti richiede che molti altri fattori mutino per armonizzarsi al meglio alla nuova soluzione spaziale.

L’illuminazione precedente dovrà quindi adattarsi al nuovo ambiente e prediligere soluzioni di illuminazione da casa moderna che ben si prestano ad ambienti con diverse altezze.

Allo stesso modo parte dell’arredamento dovrà essere sostituito o adattato in quanto troppo alto, preferendo finiture dalle tonalità chiare neutre che ben si adattano anche alle altezze ridotte sotto al soppalco.

L’arredo del soppalco richiederà poi particolare attenzione: l’arredo su misura risulta essere la soluzione migliore in quanto si adatta perfettamente a tutte le specificità dell’ambiente da realizzarsi sul soppalco, garantendo di sfruttare al massimo tutti gli spazi a disposizione.

Ma se sarai in grado di applicare correttamente tutta la normativa e di curare al meglio l’estetica abbinando giusti materiali e colori complementari, potrai goderti una casa con soppalco da far invidia a chiunque!

Un abbraccio

Christian

Christian Tezza fondatore di assonometria

Christian Tezza

Architetto e Fondatore di ASSONOMETRIA™

La mia passione per l’architettura, e nello specifico, il mondo della casa, mi ha portato ad aprire questo blog collegato all’attività professionale.

I miei articoli tentano di essere una guida su come la casa, al giorno d’oggi, debba essere moderna, elegante e confortevole.

 

Seguimi su Facebook

Lascia un commento