Grazie a questo articolo potrai conoscere, in pochi minuti, tutti i segreti che nessuno mai condivide per poter realizzare, all’interno della tua casa moderna, un bagno in camera da sogno, lasciando agli altri il “sogno” di un bagno di servizio.

Bagno in camera: quello che nessuno racconta

Da quando ho iniziato a frequentare gli studi d’architettura ho sempre notato, con una certa curiosità, come per la maggior parte delle persone avere una bella casa e un bagno in camera è sinonimo di lusso.

Io non credo si possa parlare di lusso; personalmente ritengo che la possibilità di avere un bagno in camera sia più una scelta di vita.

Certamente vi sono casi in cui risulta veramente impossibile inserire un bagno in camera a causa delle superfici estremamente ridotte; ma nella maggior parte dei casi si riesce a trovare una soluzione adatta, basta solo metterci la testa.

bagno in camera da letto

Infatti pur non ritenendomi un genio (cosa che ripeto spesso), amo osservare e studiare l’abitare per realizzare le migliori case moderne e, quando si tratta di sfide, non mi tiro mai indietro.

Molti dei miei colleghi invece ritengono che il bagno in camera sia effettivamente un lusso difficilmente realizzabile, il più delle volte senza nemmeno provare a ragionare sugli spazi a disposizione per poter cercare di risolvere il problema.

Durante i miei anni di esperienza e di studio ho individuato alcune tipologie di bagno in camera da letto che voglio qui condividere con te.

Scopriamole insieme…

Bagno in camera: perché averlo e come farlo diventare stupendo

Quando ci apprestiamo a capire come arredare una camera da letto, tutti istintivamente immaginiamo una camera da rivista: spaziosa, luminosa, rilassante e accogliente, dotata magari di tutti i comfort, tra cui anche il bagno in camera.

Quando andiamo in vacanza amiamo avere un grande bagno privato in camera che ci trasmette quel senso di comfort e benessere che nella maggior parte delle abitazioni manca.

Una casa per essere confortevole ha bisogno di tutte le comodità possibili per rendere il nostro tempo piacevole, sano e sereno. Sicuramente avere una camera da letto spaziosa con cabina armadio è una di quelle, ma se ad esse aggiungiamo anche il bagno privato la camera diventa davvero unica.

Certamente una camera da letto di 16 mq è troppo piccola per potervi ricavare anche un bagno privato; ma se sei in fase di ristrutturazione e hai la possibilità di “rubare” qualche metro in più, la possibilità di realizzare un bagno in camera diventa sempre più concreta.

Scopriamo come….

Bagno in camera da letto: la soluzione più comune

La soluzione più comune e, se vogliamo, tradizionale di bagno in camera da letto è quella che si ritrova quasi sempre negli alberghi e sulle riviste di settore.

Si tratta di un bagno appunto tradizionale, affiancato alla camera, chiuso su tutti i lati da pareti a tutt’altezza e con la dotazione essenziale di sanitari, lavabo e doccia (o vasca).

Nonostante sia la soluzione più frequente e conosciuta, questa non è l’unica tipologia di bagno in camera.

Vediamo quindi alcune alternative di bagni in camera da letto…

Bagno in camera con vetrata

Un’ottima soluzione con cui ottenere una stretta relazione visiva tra la camera da letto e il bagno privato consiste nell’utilizzare una vetrata come elemento di separazione tra di essi al posto della tradizionale parete realizzando un bagno in camera a vista.

bagno in camera con vetrata

La vetrata non deve per forza essere lunga quanto tutta la parete; può essere infatti utilizzata solo per una porzione, magari in corrispondenza della doccia, della vasca o del bagno turco in casa, oppure può essere utilizzata per la sola porta per l’ingresso al bagno.

Nel caso in cui la porzione vetrata è molto ampia (fino ad arrivare a sostituire completamente tutte le pareti) è possibile aumentare la sensazione di privacy all’interno del bagno utilizzando una serie di lamelle in legno tali da limitare la vista oppure prevedendo una tenda moderna da tirare all’occorrenza.

Quest’ultima soluzione può essere utilizzata anche in assenza di vetrata, arrivando pertanto a delimitare, solo quando necessario, un bagno in camera open space.

Bagno in camera open space

Come abbiamo appena notato, alternativa ad un bagno in camera con vetrata è possibile realizzare un bagno completamente aperto all’interno dell’ambiente della camera da letto.

Con questa soluzione vengono eliminate completamente le pareti di separazione tra il bagno e la camera, ma in questo caso risulta comunque buona norma confinare i sanitari all’interno di un piccolo ambiente chiuso, datato di aerazione naturale o forzata.

bagno in camera a vista

Questa soluzione elimina sì buona parte della privacy tra i due ambienti, ma permette senz’altro di realizzare spazi unici ed irripetibili.

Sicuramente questa è la soluzione più adatta per chi cerca una camera da letto con vasca (e quindi desidera un bagno con vasca) o per chi sogna un bagno in camera ma si ritrova con poco spazio a disposizione.

Lascia che ti spieghi…

Devi realizzare un bagno in camera?

Chiedi informazioni gratuitamente per ottenere la nostra consulenza!

Il segreto per un bagno in camera piccolo

Quando si parla di un bagno in camera piccolo probabilmente la prima cosa che penserai sarà una sorta di “ripostiglio” con i sanitari appena entrati dalla porta, un lavabo grande come una formica e ad una doccia con tenda.

Mi sbaglio?

Questo è un bagno in camera piccolo come quello di un hotel a 2 stelle.

Dimenticati questo!

Il bagno in camera non deve necessariamente essere interamente confinato entro quattro mura.

Quando ci si ritrova a combattere con i centimetri, il segreto per poter comunque ottenere un bagno in camera di tutto rispetto è quello di isolare i soli sanitari (wc e bidet) all’interno del minimo spazio necessario al loro utilizzo, e scegliere per un lavabo a parete (o meglio ancora un lavabo freestanding) e una vasca fuori dal bagno.

Spesso utilizzata nel recupero di un edificio storico o nell’arredare un rustico moderno dove per motivi di tutela non è possibile spostare le pareti per allargare gli ambienti esistenti, questa soluzione, oltre a occupare poco spazio all’interno della tua camera, avrà il valore aggiunto di inserire un oggetto di design all’interno della tua camera da letto.

Per ridurre al minimo lo spazio richiesto dai sanitari è possibile inoltre considerare soluzioni che integrano all’interno di un solo elemento sia wc che bidet, consentendo quindi di utilizzare lo spazio rimanente per la tua camera con bagno open space.

L’opinione dell’architetto sul bagno in camera

In questo breve articolo ho condiviso con te tutte le diverse possibilità per realizzare un bagno in camera.

Sono sicuro che tra queste avrai sicuramente trovato soluzioni inedite, come quella di un bagno vetrato o di un bagno open space, dove il fatto di poter posizionare il lavabo o la vasca al di fuori dell’ambiente confinato può costituire una soluzione intelligente alla mancanza di spazio, soprattutto quando ti ritrovi ad arredare una mansarda o a realizzare una casa con soppalco.

In ogni caso ciascuna delle soluzioni proposte ti permetterà di ottenere un bagno in camera unico e da sogno; ovviamente, se la tua casa lo permette, potrai pensare di applicare gli stessi ragionamenti anche per arredare la cameretta dei tuoi figli, garantendo loro il massimo del comfort.

Ma ricorda sempre: cerca di mettere in relazione il bagno con la camera, anche semplicemente utilizzando lo stesso materiale presente nella camera da letto, realizzando magari un bagno senza piastrelle a favore dello stesso trattamento di parete usato per la camera o scegliendo le boiserie moderne come fil rouge per i due ambienti.

Questi piccoli accorgimenti ti consentiranno di trasformare la tua camera da letto con bagno privato in un ambiente unico, elegante e confortevole che sarà in grado di migliorare la qualità del tempo trascorso a casa con la tua famiglia.

Un abbraccio

Christian

Christian Tezza fondatore di assonometria

Christian Tezza

Architetto e Fondatore di ASSONOMETRIA™

La mia passione per l’architettura, e nello specifico, il mondo della casa, mi ha portato ad aprire questo blog collegato all’attività professionale.

I miei articoli tentano di essere una guida su come la casa, al giorno d’oggi, debba essere moderna, elegante e confortevole.

 

Seguimi su Facebook

Lascia un commento