Vuoi sapere come arredare cucina e soggiorno in un ambiente unico?

In questo articolo ti racconterò brevemente i segreti che ti potranno servire per arredare e vivere al meglio il tuo open space con cucina e soggiorno tanto da suscitare invidia tra i tuoi amici, ancora convinti che per arredare un ambiente unico con cucina e soggiorno basti unicamente avere una bella cucina.

cucina soggiorno

Ecco, il problema è proprio questo: se infatti guardiamo alcuni delle centinaia di progetti ben realizzati nel mondo possiamo capire immediatamente come progettare l’arredo di un open space sia un qualcosa di molto più complesso e delicato, un processo unitario volto a conferire armonia e coerenza alle parti.

È come voler rispondere contemporaneamente a come arredare un soggiorno e come arredare una cucina.

Progettare infatti l’arredamento di una cucina e soggiorno all’interno di un open space è un po’ come fare yoga: per praticarlo correttamente occorre prima conoscerlo a fondo!

Ma vediamo insieme…

Arredare cucina e soggiorno in un ambiente unico: tutto quello che non ti è mai stato detto ma che dovresti sapere

Al giorno d’oggi viviamo in un periodo storico dove vi è molta confusione riguardo alla progettazione e all’arredamento.

Negli ultimi decenni l’orientamento più comune è quello che porta a far convivere cucina e soggiorno in un ambiente unico open space.

cucine soggiorni open space

Questa modalità di vivere la zona giorno è infatti ormai molto diffusa e quasi tutte le case di recente costruzione presentano, anche per questioni di spazio (in quanto un unico ambiente richiede superfici inferiori rispetto a due stanze separate), una cucina aperta sul soggiorno.

Anche nelle ristrutturazioni questa richiesta è una delle più comuni e gettonate, in quanto ormai la pratica di condensare tutta la zona giorno in un unico ambiente è diventata quasi un simbolo della modernità.

Nonostante questa diffusione, spesso si assiste ad un arredamento quasi improvvisato, con scelte e disposizioni tali da non apportare alcun beneficio a chi vive questi ambienti.

Hai bisogno di aiuto per la progettazione dei tuoi ambienti?

Scopri gratis cosa possiamo fare per te

Dove partire per arredare un open space con cucina e soggiorno: tre cose da non dimenticare

Quando ci troviamo a dover progettare un ambiente unico che contenga cucina e soggiorno, noi di ASSONOMETRIA partiamo sempre dalla base.

La base per noi è l’ambiente che ci troviamo di fronte, che deve essere arredato in modo specifico a seconda delle sue caratteristiche e del risultato che si intende ottenere.

open space cucina e soggiorno

Per iniziare quindi a pensare all’arredamento di un open space con cucina e soggiorno dobbiamo analizzare:

  • la forma della stanza, ovvero la sua geometria
  • il numero e il posizionamento delle porte
  • il numero, la dimensione e il posizionamento delle finestre

Una volta comprese le caratteristiche dell’ambiente, ci ritroveremo così con superfici, più o meno ampie, di pareti prive di porte o finestre; queste porzioni saranno pertanto il fulcro di tutta la progettazione, in quanto sarà proprio qui che troveranno posto la cucina e la parete del soggiorno.

Una volta individuati gli ambiti di cucina e soggiorno, il restante spazio sarà da suddividere e destinare alla zona pranzo con tavolo e sedie, alla zona living con divano e/o poltrone e, se le dimensioni dell’ambiente open space lo consentono, anche ad altri elementi, quali ad esempio un camino in soggiorno.

Arredare un ambiente unico con soggiorno e cucina: il segreto da ricordare

Arredare un ambiente unico open space con cucina e soggiorno è cosa difficile: che si tratti infatti di un open space da 40 mq o di un ambiente unico di piccole dimensioni, il vero problema da risolvere è quello si unire due ambienti, diversi per funzionalità, caratteristiche e tempi di utilizzo, in un solo locale.

Abbiamo però già analizzato le tre cose che devi osservare per iniziare ad arredare il tuo open space; dalla comprensione dello spazio che hai a disposizione ti sarai probabilmente già fatto un’idea di dove posizionare almeno la cucina.

Ma ti dirò di più. Voglio aiutarti a risolvere tutti i tuoi dubbi…

Se cerchi una conferma o sei ancora titubante su dove posizionare la cucina, ascolta il mio suggerimento (il mio segreto!): la collocazione ideale della cucina è sulla parete libera più distante dall’ingresso.

Bisognerebbe infatti sempre evitare di entrare in una cucina, luogo che, per sua natura, è uno spazio di lavoro e di creazione e, come tale, è spesso rumoroso, vitale e disordinato.

Una casa per essere veramente confortevole ed elegante dovrebbe avere un luogo di ingresso che faccia da transizione tra il caos dell’esterno e la quiete della casa; se non vi è la possibilità di ricavare una vera e propria stanza che funga da filtro, l’ingresso dovrebbe per lo meno essere posizionato nel soggiorno, vero cuore dell’abitazione.

Entrare in una casa dalla cucina sarebbe un po’ come entrare in una macchina con guida a destra.

Essendo abituati infatti alla guida a sinistra, apriremmo la portiera sinistra e, una volta seduti, ci troveremmo di fronte il cruscotto al posto del volante.

Ma è storta”, ci verrebbe da esclamare!

La sensazione sarebbe più o meno la stessa.

Ricorda: la cucina più distante possibile dalla porta di ingresso.

Ma c’è di più…

Un semplice concetto che può fare la differenza

L’open space, se ben progettato ed arredato, è un ambiente stupendo che permette di vivere appieno la casa; è generalmente l’ambiente più ampio della casa che riunisce tutte le funzioni di socialità e relazione di un’abitazione, dove la famiglia si riunisce e trascorre la maggior parte del suo tempo insieme.

Ma come realizzare il tuo open space con cucina e soggiorno in modo tale che susciti l’invidia di tutti?

Bene… devi innanzitutto riuscire a creare armonia in tutto l’ambiente: devi riuscire a far dialogare cucina e soggiorno in modo tale che si crei un connubio unico che li rende parti inscindibili di un tutto.

cucina a vista

E come lo faccio?”, ti chiederai.

Beh, in fondo è molto semplice: per ottenere armonia usa solo ed esclusivamente la regola delle 3 tonalità.

N.B. Una tonalità può coincidere con l’uso di un particolare materiale.

Ti faccio un piccolo esempio per capire meglio…

Se hai una boiserie moderna e il pavimento in legno (prima tonalità), potresti avere il divano con rivestimento in tessuto grigio ed il blocco dell’isola della cucina in pietra grigia (seconda tonalità), mentre potresti lasciare tutto il resto dell’arredo bianco (terza tonalità).

Semplice no?

Ricorda: scegli al massimo tre tonalità e gioca con le possibili combinazioni di queste.

Soluzioni per “dividere” soggiorno e cucina in un ambiente unico: alcune idee per rendere magnifico il tuo open space

Sebbene la caratteristica principale di un open space è quella di unire in un unico ambiente cucina e soggiorno, sempre più spesso capita di pensare ad elementi di filtro che, rimanendo permeabili, consentono di definire meglio gli ambiti dedicati alle due funzioni pur non creando delle vere e proprie partizioni cieche e fisse.

filtro tra cucina e soggiorno

È possibile ad esempio “suddividere” cucina e soggiorno in un open space tramite una parete vetrata che, parzialmente o completamente scorrevole, consente di mantenere il contatto visivo e la luce tra i due ambienti e al tempo stesso di confinare gli odori solo all’interno della cucina quando è in uso.

Un’altra soluzione molto efficace e scenografica per “dividere” i due ambienti è quella di realizzare un filtro con una serie di lamelle di legno che lasciano intravedere la relazione tra soggiorno e cucina pur creando un ambito definito per ciascuna zona.

lamelle di legno

Ma per “suddividere” l’ambiente open space una delle soluzioni più comuni è quella di utilizzare gli stessi elementi d’arredo (quali il tavolo, il divano o l’isola della cucina) come segno di partizione.

Ulteriore soluzione, anche se fortunatamente sempre più in disuso, è quella di sottolineare la “divisione” di cucina e soggiorno con un cambio di pavimentazione.

Cucina con isola: è la scelta migliore per la cucina in un open space? o è meglio quella lineare…

Uno dei maggiori dubbi che può sorgere a chi è intento ad arredare un open space è il tipo di cucina.

Il mio consiglio è quello di prevedere sempre e comunque una cucina lineare su di un’intera parete, con moduli a tutt’altezza oppure una cucina senza pensili, meglio se da muro a muro in quanto a livello percettivo ogni soluzione d’arredo che interessa completamente una parete funziona sempre molto bene.

cucine open space

Poi, se e solo se le dimensioni lo permettono, inserisci un’isola che ti permette di:

  • avere più spazio di lavoro
  • guardare tutto l’ambiente in modo diretto, in modo tale da mantenere la relazione visiva con il soggiorno in cui possono giocare i tuoi figli o dove puoi intrattenere gli amici mentre prepari la cena
  • usare l’isola come elemento di separazione tra la cucina e il soggiorno.

Ricorda comunque bene una cosa: l’isola è stupenda, ma è bene prevederla solo se le dimensioni lo consentono in quanto è necessario mantenere adeguati spazi attorno ad essa per muoversi e fruire al meglio l’ambiente.

Prevederla infatti dove un piccolo spazio invece la escluderebbe è una forzatura che può rovinare tutto l’ambiente e la sua fruibilità, sopratutto in ambienti “complicati”, come le case con soppalco o  quando devi arredare una mansarda.

Cucina e soggiorno in ambiente unico piccolo: la soluzione definitiva

Se devi ristrutturare o ampliare casa, o stai per acquistarne una, e ti ritrovi con un unico ambiente da destinare alla zona giorno di dimensioni molto ridotte (ad esempio un open space di 25 mq o di metratura simile), ti sarai già chiesto come arredare un soggiorno piccolo o come arredare una cucina piccola ma non trovi la soluzione.

La risposta al problema è di ottimizzare lo spazio in modo fluido.

Parti sempre seguendo i consigli che ho scritto nei paragrafi precedenti, ovvero studiando bene la geometria della stanza, il posizionamento e la dimensione di tutte le aperture.

cucina soggiorno in un ambiente unico piccolo

Poi sviluppa la cucina lungo la parete più lunga e posiziona tavolo e divano in modo tale da mantenere i percorsi interni liberi da mobili e il più fluido possibile.

Posiziona infine il tavolo come elemento di “separazione” tra i due ambienti.

Se l’ambiente ha poca luce opta per l’arredo chiaro come una cucina bianca e delle tende moderne filtranti.

In questo modo ti sarà impossibile sbagliare!

Anche qui, ricordati di seguire la regola delle tre tonalità prediligendo toni chiari e neutri per allargare l’ambiente e riflettere la maggior quantità di luce possibile.

E ricordati: quando entri in casa è bene trovarsi nel soggiorno, non nella cucina.

Come arredare cucina soggiorno in un ambiente unico: parola all’architetto

In questo articolo hai letto molto riguardo alla soluzione ad open space con cucina e soggiorno.

Ti ho spiegato gli elementi chiave da considerare quando si inizi a decidere la disposizione dell’arredo, dove posizionare la cucina rispetto all’ingresso, come scegliere le tonalità dell’intero ambiente, alcuni consigli su come “separare” i due ambienti mantenendoli in comunicazione, quale cucina scegliere e infine ho condiviso con te una sorta di guida da seguire nel caso in cui il tuo open space è piccolo.

cucina soggiorno open space

L’ultimo consiglio che mi sento di darti è quello di cercare di capire bene come sia fatto l’ambiente, pensarlo a tavolino prima di procedere a realizzarlo, sopratutto se l’intento è arredare un rustico moderno o una ristrutturazione.

È un consiglio un po’ tecnico, lo so.

Ma una buona disposizione planimetrica, insieme ad un’ottima illuminazione della casa moderna, farà sì che il tuo open space con cucina e soggiorno sia un ambiente funzionale ed elegante perché gerarchicamente corretto.

Spero che quanto hai letto ti sia stato, anche se solo in piccola parte, utile.

Un abbraccio

Christian

Christian Tezza fondatore di assonometria

Christian Tezza

Architetto e Fondatore di ASSONOMETRIA™

La mia passione per l’architettura, e nello specifico, il mondo della casa, mi ha portato ad aprire questo blog collegato all’attività professionale.

I miei articoli tentano di essere una guida su come la casa, al giorno d’oggi, debba essere moderna, elegante e confortevole.

 

Seguimi su Facebook

Lascia un commento